Installare Windows e Linux via rete

In un PC senza lettore CD (netbook ad esempio) è difficile installare un sistema operativo, l’alternativa infatti è installare da flash drive oppure, meno frequentemente, via rete.

Ma quest’ultima tipologia è comoda soprattutto in caso di installazioni su molti computer in rete, evitando di doverle fare singolarmente su ognuno.

Installare Windows

Requisiti:

  • Una rete
  • Un PC server, quello che servirà i file per l’installazione con:
    • TFTPD32 – ultima release da inserire dentro TFTPBoot
    • TFTPBoot
    • I file di installazione di Windows, magari (se preferite) AIO nel PC server
  • Uno o più PC client dove verrà installato il sistema operativo con supporto al boot di rete (PXE)

Prepariamo il server

TFTPBoot.exe è un archivio autoestraente, di default estrae su C: quindi come percorso può andare bene🙂

 c:\tftpboot

Ora dovete scomprimere l’archivio contente l’ultima versione di TFTPD32 sempre su c:\tftpboot e sovrascrivete con quello più aggiornato.

Bene, ora bisogna avviare e configurare (Settings) TFTPD32 come nell’immagine allegata.

Mentre nella scheda DHCP server:

Cliccate infine su Save.

Estraete (ad es.7-Zip) in un percorso a scelta l’ISO di Windows in una directory  (es. C:\W7_32).

Sul server per ora ci fermiamo, passiamo al client, ovvero dove installeremo Windows.

Tocca al client

Se il PC è molto datato e non supporta il boot da rete, vi viene in aiuto gPXE che eseguito (boot) da CD o USB  darà al vostro muletto questa possibilità. (ROM-o-matic vi genera automaticamente un’immagine personalizzata di gPXE pronta all’uso).

Nei pc recenti basta andare nel BIOS e impostare come 1st boot la LAN:

Salvate e uscite (F10).

Durante la fase di boot dovrebbero apparirvi a schermo  MAC address del client, GUID, IP assegnato al client, gateway, mask e  IP del server.

Se tutto è stato configurato a dovere  si avvierà Windows PE, lasciatelo in esecuzione (ecco a cosa serve la ISO contenuta in TFTPBoot).

Tornate un attimo sul PC server e precisamente dove avete estratto i file di installazione di Windows (la cartella W7_32):

  • Click col tasto destro – proprietà
  • Condivisione
  • Condivisione avanzata
  • Condividi cartella
  • Assegnatele un nome, esempio W7_32_inst
  • Finito!😀

Torniamo nuovamente nel client (Windows PE) e nel prompt digitate:

net use o: \\192.168.1.3\W7_32_inst /user:nome_admin_server password

O: è il percorso di rete assegnato alla directory, segue l’IP della scheda di rete del server, poi il nome della cartella di Windows.

Il parametro /user serve per evitare possibili blocchi nell’accesso ai file per mancanza di permessi, pertando dovrete inserire le credenziali di un admin del server.

Digitate o: e infine setup per avviare finalmente l’installazione.

Durante il countdown del primo riavvio potrete rimettere come 1st boot l’hard disk, altrimenti ripartirà Windows PE.

Linux

Come esempio utilizzerò la classica Ubuntu, che sarà già installata nel PC server e da questa partiamo🙂

Per cominciare dovremo abilitare universe nei repository, ma consiglio di abilitarli tutti nel file sources.list:

sudo sed -i -e "s/# deb/deb/g" /etc/apt/sources.list

Poi aggiornate la lista:

sudo apt-get update

Scaricate questi pacchetti:

sudo apt-get install tftpd-hpa dhcp3-server openbsd-inetd

Passiamo alla configurazione DHCP.

Eseguite un qualsiasi editor di testo come root e aprite il file:

/etc/dhcp3/dhcpd.conf

Aggiungete questa stringa in fondo:

subnet 192.168.0.0 netmask 255.255.255.0 {
        range 192.168.0.100 192.168.0.200;
        filename "pxelinux.0";
}

Non chiudete l’editor perchè ci servirà nuovamente.

Ora bisogna riavviare il servizio per rendere effettive le modifiche:

sudo /etc/init.d/dhcp3-server restart

Con l’editor di testo portatevi su:

/etc/inetd.conf

Rimuovete il contenuto e incollate questo:

tftp    dgram   udp    wait    root    /usr/sbin/in.tftpd /usr/sbin/in.tftpd -s /var/lib/tftpboot

Editiamo anche:

/etc/default/tftpd-hpa

Con la stringa:

RUN_DEAMON=”yes”

Ok, riavviamo anche questo servizio:

sudo /etc/init.d/tftpd-hpa restart

Ora scarichiamo il pacchetto per l’installazione:

cd ~
lftp -c "http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu/dists/saucy/main/installer-i386/current/images/; mirror netboot/"

Nell’esempio ho preso la versione 13.10 a 32 bit.

Installiamoli e il server è pronto:

sudo cp -a netboot/* /var/lib/tftpboot

Ora tocca al client.

Quì non dovrete fare niente se non impostare nel BIOS la rete come first boot (vedi sopra). Salvate e uscite.

Riavviando partirà l’installazione di Ubuntu.

Pubblicato il 11 maggio 2013, in Linux, Reti, Windows con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Avira rileva il file TFTPD32-4.52-setup.exe come virus (spy.rogue…), a dire il vero blocca già prima la pagina di download. Come mai?

  2. Falso positivo, per essere certo al 100% passa il file su Virustotal.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: