Windows ISO all-in-one: 32 e 64 bit assieme

Questa tutorial vi guiderà nella creazione di un’unica ISO di Windows 7 a 32 e 64 bit all-in-one (AIO), molto comoda da portarsi dietro in caso di applicazioni su più PC.

Requisiti:

  • Le ISO di Windows 7 32 bit e Windows 7 64 bit (le ISO linkate sono originali Microsoft con SP1 in italiano)
  • 7-Zip
  • ImageX.exe dal pacchetto WAIK Tools – Visto che WAIK è un download di oltre 1GB e a noi interessa solo quell’eseguibile, per evitare di scaricare tutto possiamo scaricare solo i file che ci interessano con l’aiuto di questo programma, creato dall’utente JFX di theoven.org – (Qualche antivirus può segnalarlo come malware, ma è un falso positivo)

Estraete il contenuto delle ISO con 7-Zip in due directory distinte, 32 e 64.

Supponendo di averle nel desktop, il percorso è:

%userprofile%\Desktop\32

%userprofile%\Desktop\64

Sempre nel desktop copiamo il file imageX.exe; ora possiamo aprire il prompt premendo il tasto Windows+R e digitando cmd.

Digitate cd desktop per entrare nella directory, poi scrivete:

imagex.exe /info %userprofile%\Desktop\64\Sources\install.wim

Così facendo vedrete tutte le versioni 64 bit disponibili (Home Basic, Home Premium, Professional, Ultimate) che sceglierete di integrare con quella a 32 bit.

Personalmente ho optato per integrare solo la versione Ultimate a 64 bit, visto che di norma installo sempre questa versione; inoltre non ingrandisco troppo le dimensioni della ISO.

Nel mio caso il comando per integrare è:

imagex.exe /export %userprofile%\Desktop\64\Sources\install.wim 4 %userprofile%\Desktop\32\Sources\install.wim “Windows 7 ULTIMATE x64”

4 corrisponde all’image index, ogni versione ne ha uno diverso.

Ora fate una verifica per vedere se l’integrazione è avvenuta correttamente, quindi ridigitiamo:

imagex.exe /info %userprofile%\Desktop\32\Sources\install.wim

Ovviamente su quello della directory 32 che è diventato quello universale, il nostro all-in-one.

Se tutto è a posto vedrete almeno 5 versioni, compresa quella che abbiamo inserito.

Nel pacchetto WAIK c’è anche un’altra utility made in redmond molto comoda, oscdimg. Permette di ricreare la ISO avviabile senza ricorrere a software esterni come Magic ISO, Ultra ISO, etc.

Sempre copiandolo nel desktop, (a meno che non abbiate voglia di copiarlo in una directory di sistema) digitate nel prompt:

oscdimg -u2 -bG: %userprofile%\Desktop\32\boot\etfsboot.com -lWindows7AIO -g -h %userprofile%\Desktop\32 c:\Windows7AIO.iso

Clipboard01

Così facendo verrà ricreata l’immagine avviabile e l’immagine sarà collocata su C: col nome di Windows7AIO.iso.

I ragazzi di Zane&Friends (ora Megalab) hanno creato un’interfaccia per utilizzare in maniera più semplice questo software.

Download

Ok, se tutto è andato per il verso giusto dovreste avere la vostra ISO; non resta che masterizzarla o installarla da USB.

😉

Annunci

Pubblicato il 8 aprile 2013, in Tweaking, Windows con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: