Albatros – Il miglior joystick casalingo anni ’80

Siamo alla fine degli anni ’80, nelle case andavano per la maggiore i mitici home computer della Commodore, ovvero C64 e Amiga 500, seguiti a distanza dall’Atari ST e ZX Spectrum; i cabinet arcade erano ancora un mito lontano per il gamer domestico, vista la potenza hardware e la giocabilità di cui potevano disporre (oltre il prezzo inarrivabile), ma c’era un oggetto che portava a casa un piccolo joystick arcade: Albatros, prodotto dalla Alberici di Bologna.

Era un joystick ben costruito e robusto, bastava solo fissare bene le ventose e ci si poteva dimenticare di averlo; a conferma della robustezza ne possiedo due (prima serie) ancora in ottimo stato, col microswitch che lavora perfettamente.

Il joystick, come tutti quelli per gli home computer della CBM al tempo, aveva un solo pulsante di azione, solitamente fuoco, quindi per saltare (ad esempio in un platform) bastava spingere la leva in alto; pertanto il secondo pulsante che vedete nelle immagini serviva (presumo) per i gamer mancini.

Ora questi computer sono morti e sepolti per i più, ma grazie all‘emulazione possiamo tenere  in vita piattaforme che per molti sarebbero solo un dolce ricordo, ad esempio il MAME per i giochi arcade, oppure per restare a tema UAE per i giochi Amiga e VICE per il piccolo 8 bit Commodore.

Benissimo. Quindi (“casualmente”) abbiamo:

  • Un emulatore fra quelli nominati con romset annesso🙂
  • Un vecchio monitor CRT inutilizzato (se è un 1084S-D1 tanto meglio!)
  • … e un Albatros!

La mia folle mente ha collegato le cose, e mi sono detto: “Perchè no?”, d’altronde per avere un feeling “100% C64” dovevo utilizzare un joystick dell’epoca.

Google in breve mi ha confermato che non sono l’unico da ricoverare😀 infatti altri appassionati avevano avuto la stessa idea, pertanto ho attinto da loro a piene mani per gli schemi😉 nulla di particolarmente complicato, bastano:

  • Uno stagnatore
  • Due porte seriali maschio (potete seviziare un vecchio cavo ad esempio)
  • Una porta LPT maschio

Sotto vedete rispettivamente la porta seriale e la LPT.

Questo è lo schema di connessione, sono solo 6 punti per joystick. (http://www.hardwarebook.info):

LPT Joy 1 Joy 2
Su 1 2 1
Giù 1 3 2
Sinistra 1 4 3
Destra 1 5 4
Su 2 6 1
Giù 2 7 2
Sinistra 2 8 3
Destra 2 9 4
Fuoco 2 11 6
Fuoco 1 13 6
Massa 2 18 8
Massa 1 19 8

Chiaramente ci vuole un apposito driver per gestire lo stick dalla porta parallela, PPJoy.

Per chi vuole una soluzione già pronta ci sono adattatori USB – serial al prezzo di 15/20€; in questo caso non mi sento di indicarvi uno shop piuttosto che un altro, anche perchè non posso garantirne la serietà, pertanto evito. In ogni caso Google vi fornirà ogni risposta.😉

Come?! Non avete un Albatros??! Andate subito a reperirne uno.  ;)😛

Alla prossima.

Pubblicato il 17 gennaio 2014, in Computer, Hardware e tecnologie, Retro, Windows con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: