Utilizzare Unix grazie a SIMH

unix

Al giorno d’oggi quando si parla di sistemi Unix like ci si riferisce a tutti quei sistemi che affondano le proprie radici nel più vetusto (informaticamente parlando) Unix anni ’70.

I più navigati hanno un brivido lungo la schiena quando sentono parlare di questo sistema, senza il quale non ci sarebbero sistemi come Linux, BSD o Mac OS per citarne alcuni.

Questa creatura, nata anche dal talento di Ken Thompson e Dennis Ritchie nei laboratori di AT&T, oggigiorno è solo un lontano ricordo per alcuni mentre per altri è qualcosa di mai provato prima… ma fortunatamente c’è chi s’è “battuto” per preservare questi sistemi, in maniera da non perderli nell’oblio della memoria, Robert Supnik.

Questo ingegnere della Digital Equipment Corporation ha sviluppato, e cura tuttora, SIMH un fantastico emulatore di sistemi passati come i vari PDP-x ad esempio, ed è possibile farci girare Unix V5 e successivi.

Ovviamente non dovrete aspettarvi GUI, ne nulla di particolare, solo pura riga di comando (CLI) con cursore lampeggiante… com’era normale una volta🙂

Clipboard01

Un ringraziamento particolare va a osvirtual.net per il pacchetto pronto all’uso (7zippato) e Caldera (ora SCO Group) per aver concesso gratuitamente queste versioni di Unix (V5, 6 e 7) a tutti gli Unix enthusiast, queste le righe di Bill Broderick:

Dear UNIX  enthusiasts,
Caldera International, Inc. hereby grants a fee free license that includes the rights use, modify and distribute this named
source code, including creating derived binary products created from the source code. The source code for which Caldera
International, Inc. grants rights are limited to the following UNIX Operating Systems that operate on the 16-Bit PDP-11
CPU and early versions of the 32-Bit UNIX Operating System, with specific exclusion of UNIX System III and UNIX
System V and successor operating systems:
32-bit 32V UNIX
16 bit UNIX Versions 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

….

Very truly yours,
Bill Broderick
Director, Licensing Services

Nel pacchetto troverete l’emulatore di PDP-11 e le immagini floppy di Unix V5, V6 e V7, per un percorso che spazia dal 1974 e arriva al 1979.

Una volta scompattato eseguite pdp11.exe e digitate:

do unix5

Ovviamente a seconda della versione che desiderate avviare cambiate il numero della release. Ora digitate:

unix

Bene, ora dovrete loggarvi, digitate root come utente e sarete nel sistema.

Digitando date avrete una particolare sorpresa, guardate cosa mi ha risposto:

Fri Mar 21 12:33:33 EST 1975

Fa un certo effetto!😀

Un piccolo tuffo nel passato che ogni amante dell’informatica dovrebbe fare, divertitevi!😉

Related posts:

  1. [UNIX] Minix – Microkernel rulez!
  2. Panoramica sui comandi DOS e Unix

Pubblicato il 8 ottobre 2013, in Computer, Retro, Sistemi operativi, Software con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Figata😀 sto studiando storia del compilatori e sentivo il bisogno di compilare un hello word in vecchissimo fortran.

    L’unica cosa che mi lascia perplesso è che tiri tutta la cpu del mio portatile del 2013 per emulare una macchina degli anni 70

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: