Ricalibrare la batteria di smartphone e notebook

Con l’utilizzo e col tempo l’autonomia delle batterie (smartphone, laptop, tablet) cala drasticamente fino al punto da dover essere sostituite; molte volte questa evenienza succede dopo 3-4 anni e allora piuttosto che sostituire la batteria, visto il basso valore residuo del dispositivo, si preferisce cambiare PC o tablet (anche perchè alcuni dispositivi hanno la batteria fissa). Durante questo periodo possiamo ripristinare parzialmente l’efficienza e aumentare un pò l’autonomia tramite la calibrazione, vediamo.

Notebook

L’esempio vale sia per Windows che Linux (tutti).

Metodo 1

1) Dalla gestione energetica disattivate tutte le modalità di risparmio energetico in modo da non mandare in standby o ibernazione il computer e spegnere il display.

2) Ora caricate la batteria fino al massimo (100%)

3) Scollegate l’alimentazione elettrica e lasciate acceso il PC fino al suo naturale spegnimento.

4) Ricollegate l’alimentazione, accendete il notebook e reimpostate i settings di risparmio energetico che avevate in precedenza.

Metodo 2

1) A laptop spento mettetelo sotto carica fino al suo completamento (ci sarà il led acceso).

2) Avviate il PC e premete più volte F8 per andare così nel menù: scegliete la modalità provvisoria.

3) Scollegate l’alimentatore e lasciate scaricare completamente il portatile; ora il contatore del sistema dovrebbe essere calibrato.

4) Ricaricate nuovamente fino al 100%.

Alcuni notebook hanno un apposito menù nel BIOS per la calibrazione; per verificarlo basta premere F2 all’avvio e spulciare fra le opzioni, oppure (se non ve la sentite) di leggere accuratamente il manuale del PC.

        Esempio:

Smartphone e tablet

Con Android cambiano un pò le cose dette poco sopra:

1) Fate scaricare completamente il dispositivo

2) Collegate il carica batteria e lasciate che ricarichi fino al 100%

3) Ora dovete spegnere il dispositivo per 15 minuti circa

4) Ora mettete nuovamente sotto carica per ulteriori 5 minuti, dopodichè accendete il dispositivo  e scollegate il caricatore.

Ok, ora la vostra batteria è finalmente ricalibrata, chiaramente non aspettatevi miracoli se è piuttosto vissuta.

C’è anche una comoda app che lavora in modo diverso, NèMa Battery Calibration.

(Solo per dispositivi rooted)

1) Avviate l’app

2) Mettete sotto carica il vostro smartphone, o tablet che sia, fino al completamento.

3) Volendo potete impostare un avviso sonoro che avviserà dell’avvenuto caricamento.

4) In pratica quando la batteria raggiunge il 100% viene eseguito un semplice script che cancella il file batterystats.bin, adibito a contenere informazioni sul suo stato; rimuovendolo viene successivamente ricreato per resettare e quindi ricalibrare i precedenti settings.

Se la batteria dopo questi interventi non avrà comunque una durata soddisfacente sarà, purtroppo, da sostituire. 

Qualche tricks extra per prolungare la vita della batteria:

Se la sostituzione è antieconomica, per via del basso valore economico residuo, potete optare anche per batterie aftermarket, decisamente più economiche e permetteranno di usare ancora ad oltranza il vostro fidato laptop/smartphone.

Su Amazon o eBay ne trovate di tutti i prezzi, l’importante è prestare attenzione alla compatibilità (nel dubbio chiedete info extra al rivenditore) e alle caratteristiche tecniche (Volt e mAh).

Beh, buona ricalibrazione!😀

Pubblicato il 21 luglio 2013, in Android, Hardware e tecnologie, Tweaking con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: