FAT32 Tips and Tricks

Siete ancora in tanti… e non demordete siete affezionati al buon vecchio FAT32, chi per abitudine, chi per necessità (compatibilità varie, etc)…

In ogni caso questa velocissima guida (molto mignon) è per voi, ho pensato di raggruppare alcuni consigli per utilizzare al meglio questo obsoleto file system, più che altro nei suoi talloni di Achille.

Limite di dimensione per partizione

Come ben saprete Windows con le partizioni >32GB salta a piè pari l’opzione di utilizzare FAT32 ma in realtà è possibile spingersi fino al limite di 2TB per partizione, questo grazie all’utilizzo di programmi esterni:

Questo consente di utilizzare al meglio anche i dischi più capienti.

Limite di dimensione per singolo file

FAT32 non consente file di dimensione oltre 4GB e in questo c’è poco da fare, se il file non vi serve per forza intero è possibile comprimerlo (la percentuale di compressione dipende molto dal tipo di file e dal software utilizzato) e dividerlo in più parti (utile per trasportare file molto più grandi di 4GB).
Qualsiasi buon software di compressione permette di eseguire lo split (divisione) del file.

Supponiamo di avere fra le mani un filmato, un MKV da 7GB.
Essendo un file già compresso non è possibile comprimerlo in modo e tempi soddisfacenti, quindi l’unica cosa da fare è dividerlo.

Se utilizziamo 7-Zip, ad esempio, ne risulteranno 2 file con estensione .001, .002, (uno da 4GB e uno da 3GB) poi charamente più sono i pezzi più il numero aumenterà di conseguenza.

Una volta trasportato il file può essere estratto per intero in un file system che supporta file >4GB.

I migliori compressori sono:

Frammentazione

Altra cosa da tenere sotto controllo nei file system FAT è l’eccessiva frammentazione, pena un decadimento delle prestazioni I/O.
Le utility per deframmentare sono davvero molte, consiglio però MyDefrag, gratuito ed efficiente.

Conversione in NTFS

Se infine volete convertire FAT32 in NTFS senza alcuna perdita ricordo l’utility convert, inclusa in Windows.

Basta digitare:

CONVERT X: /FS:NTFS

Dove X: è la lettera del vostro disco o partizione.

Consiglio in ogni caso (a chi può farne a meno) di passare al più performante NTFS.

Pubblicato il 16 febbraio 2013 su Sistemi operativi, Software, Tweaking. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: